CIRCOLI SPORTIVI: PUTORTI E LA CICLOPEDALATA STORICA.

image_pdfimage_print

PUTORTI E LA CICLOPEDALATA STORICA. <NON CI FERMEREMO QUI>

 E’ ormai tutto pronto per la seconda edizione della Ciclopedalata storica “Quattro Valli Parmensi”, organizzata da Aics, Rapid e Saref Autoricambi, che si svolgerà nella giornata di domenica 11 settembre con la partenza fissata alle 8,30, primi cinque km ad andatura controllata, dal circolo Rapid di Marore. La corsa, inizialmente in programma lo scorso 29 maggio poi rinviata causa maltempo, vorrebbe diventare un appuntamento fisso per gli amanti del ciclismo d’epoca nelle intenzioni di Francesco Putorti, titolare della Saref Autoricambi e vero “deus ex machina”. <Ci piacerebbe in futuro entrare nel circuito del Giro d’Italia ed essere conosciuti anche in altre regioni, ci sono i presupposti per allargare il numero dei partecipanti fin dal prossimo anno. Ma se stavolta ci fossero almeno 50 corridori al via sarebbe già un grande risultato>. Le iscrizioni, al costo di 5 euro, apriranno dalle 9 alle 19 di sabato 10 settembre, quando sempre al circolo Rapid ci sarà la mostrascambio bici ed accessori d’epoca, e proseguiranno dalle 7 alle 8 di domenica poco prima della gara che comprenderà tre percorsi differenti, corto, medio e lungo. <Li avrò provati 200 volte, i due km di Mattaleto al 12% non erano fattibili per chi non è allenato e quindi sono stati evitati nel percorso corto. Sul lungo, una volta arrivati al Poggio di Sant’Ilario, si continua fino a Calestano e c’è anche la salita di Marzano seguita da una lunga discesa di 30 km fino a Parma. Il tempo per rifiatare e recuperare le energie non manca>. Prendendo spunto da un’altra illustre manifestazione in zona. <Abbiamo già la Polverosa in maggio a Monticelli che tocca anche tratti di strade bianche. Qui si è deciso di restare interamente sull’asfalto>. Putorti, cicloamatore di buon livello con un passato da calciatore in Promozione, ci tiene a menzionare <il presidente provinciale dell’Aics, Antonio Lazzara, che ci ha sostenuto fin dall’inizio, l’azienda Barilla per il sostanzioso contributo e la famiglia Ghiretti, da sempre punto di riferimento degli appassionati di ciclismo d’epoca>. Dove lui tifava per <Bartali che ha salvato tante vite agli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale. Molte famiglie lo devono ringraziare>. Tra i premi, assieme ai prodotti tipici ed agli accessori ciclistici a sorteggio, il Trofeo Saref al gruppo che avrà conseguito il maggior punteggio (3 punti per il percorso corto, 6 per il medio e 9 al lungo), la Coppa Aics al gruppo più numeroso, la targa Rapid a quello proveniente da più lontano ed un riconoscimento alla società più rappresentativa.

m.b. 

Ulteriori info e delucidazioni sul regolamento consultabili alla pagina www.facebook.com/QuattroValliParmensi.

 Qui, di seguito, la descrizione dettagliata dei tre percorsi:

 Percorso corto (45 km): Parma, Basilicanova, Lesignano de’ Bagni, Mulazzano Ponte (controllo), Torrechiara, Badia, Panocchia, Vigatto, Alberi, Via Langhirano, Ponte Dattaro, Via Montebello, Via Budellungo, Circolo Rapid

Percorso medio (60 km): Parma, Basilicanova, Lesignano de’ Bagni, Mulazzano Ponte (controllo), Langhirano, Mattaleto, Poggio di Sant’Ilario (controllo e ristoro), Felino, Gaione, Strada Montanara, Ponte Dattaro, Via Montebello, Via Budellungo, Circolo Rapid

Percorso lungo (82 km): Parma, Basilicanova, Lesignano de’ Bagni, Mulazzano Ponte (controllo), Langhirano, Mattaleto, Poggio di Sant’Ilario (controllo e ristoro), Calestano, Lesignano Palmia (controllo e ristoro), Marzano, San Vitale Baganza, Sala Baganza, Gaione, Strada Montanara, Ponte Dattaro, Via Montebello, Via Budellungo, Circolo Rapid