Intervista a Salvatore Vitiello – presidente del circolo Csb Club 500

image_pdfimage_print

IL CLUB 500 NON SI NASCONDE: <VOGLIAMO ESPANDERCI SEMPRE DI PIU’>

 

<Una delle sale più belle d’Italia>.

La solenne benedizione arriva direttamente dal segretario nazionale della Fibis (Federazione Italiana Biliardo Sportivo), Stefano Galli, e non può non essere musica per le orecchie del presidente del circolo Csb Club 500, affiliato all’Aics, Salvatore Vitiello, napoletano d’origine e trapiantato a Parma fin dalla metà degli anni Novanta, che in appena tre mesi, nella scorsa primavera, ha completato il trasferimento da via Venezia, lì la prima inaugurazione avvenne nell’ottobre 2010, a via Europa di fronte all’hotel Villa Ducale. Due enormi sale ben attrezzate da 900 mq in totale, in cui non manca praticamente niente: dal ping pong al calcio balilla passando attraverso il pool, il palco adibito al karaoke, i tornei di carte, scacchi e la Fiat 500 in mostra, da sempre il simbolo del club. Ma ad emergere in tutta la loro imponenza sono gli otto tavoli da biliardo, con tanto di tribunette ai lati, che hanno ospitato nel weekend del 18 e 19 gennaio la seconda tappa del campionato italiano femminile di biliardo, presenti le trentadue migliori giocatrici della penisola, e proprio in questi giorni, dall’1 al 9 di febbraio, accolgono la quarta prova del campionato regionale di Prima, Seconda e Terza categoria. E non è finita qua perché il prossimo 15 febbraio in via Europa approderà un’importante gara nazionale riservata ai sordomuti, chissà se l’anticamera di un progetto ancor più ambizioso.

<Sarebbe bello ottenere una tappa del campionato italiano del Btp (Biliardo Tour Professional) che porterebbe nella nostra città mille giocatori in meno di dieci giorni -spiega Vitiello, svezzato dai maestri Alfredo De Lauzieres, Vitale Nocerino e che da piccolo piangeva se non lo mettevano a mangiare sul biliardo- spero che qualcuno mi dia una mano a livello economico ed organizzativo>.

La sua squadra, il Club 500 Parma, al primo anno d’attività, partecipa già all’undicesimo campionato di biliardo con quattro Master, tra i quali l’ex professionista Rocco Summa, all’epoca uno dei più forti d’Europa, e sette di Prima categoria compreso lo stesso Vitiello, per lui in carriera un terzo posto ai campionati regionali ed un settimo agli Assoluti di Seconda Categoria, che ringrazia l’Aics e vorrebbe allargare gli orizzonti.

<Senza di loro non ce l’avrei mai fatta, ora è tempo di coinvolgere anche le scuole in un progetto come del resto avviene a Milano e Firenze. Il biliardo non è solo gioco e divertimento ma anche geometria, matematica e fisica>.

In effetti, i numeri non mentono mai: circa 600 gli iscritti (al debutto erano addirittura 640) di età compresa tra i 12 ed i 92 anni, il circolo Csb Club 500 è aperto ininterrottamente tutta la settimana dalle 10,30 fino all’1 nella striscia giornaliera dal lunedì al giovedì, alle 2 il venerdì e sabato, notoriamente le serate di maggior affluenza, e la mezzanotte della domenica.

<Ho cercato di prendere il meglio dalle diverse esperienze in giro per l’Italia, la mia sala doveva essere la più bella, unica nel suo genere e credo di aver costruito un piccolo gioiello>.