Protezione Civile

image_pdfimage_print

GRUPPO CINOFILO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE “I lupi di Pino Gallotti”

Sezione di Parma

Unità cinofila di soccorso – calamità e catastrofe
www.ilupiparma.org

Il gruppo cinofilo volontari di protezione civile “I Lupi di Pino Gallotti” forma unità cinofile di soccorso, calamità e catastrofe dal 1976, anno in cui il terremoto in Friuli ha reso evidente la necessità di creare strutture più adeguate alla gestione di quei tragici eventi.
Il gruppo fu fondato in quell’anno per volontà di Giuseppe Gallotti, pionere dell’addestramento di cani per la ricerca di persone in superficie e sotto le macerie. Il gruppo aderisce all’UCIS (unità cinofile italiane da soccorso) che è un Ente formato allo scopo di coordinare a livello nazionale quanti si dedicano, a diverso titolo, al soccorso con unità cinofile.

Le unità di soccorso “I lupi” sono dislocate sull’intero territorio nazionale: a Parma la sede operativa è ad Arola dove nei fine settimana ci si ritrova per l’addestramento. L’obiettivo dei nostri volontari è quello di specializzare i propri cani nella ricerca di persone disperse in superficie oppure sotto le macerie. I nostri volontari si preparano per affrontare tutte quelle emergenze che riguardano la protezione civile. Eravamo presenti durante i soccorsi per il terremoto in Friuli nel 1976, nella tragedia che colpì Irpinia e Basilicata nel 1980, nel terremoto che subirono Umbria e Marche nel 1997 e, ultimamente, nei soccorsi alla popolazione del Molise nel 2002.

Persone disperse in superficie
Per infinite ragioni sono sempre in aumento le persone che non fanno ritorno a casa nei tempi previsti (persone anziane, ammalate, bambini, persone che subiscono cadute gravi o colpite da condizioni atmosferiche avverse, ecc.) per le quali è necessario intervenire il più presto possibile con cani da ricerca su terreno aperto.
Il percorso che le nostre unità cinofile compiono per poter operare in questo tipo di emergenze è piuttosto impegnativo: il tempo che l’operatore (uomo + cane) impiega a prepararsi per il brevetto (esame di abilitazione ad operare) varia da caso a caso; una volta conseguita l’abilitazione si deve necessariamente utilizzare lo stesso impegno per per mantenere nel tempo lo stesso tipo di preparazione. Il metodo utilizzato per questo tipo di ricerca è quello americano basato sulla discriminazione degli odori: il cane riesce a riconoscere l’odore del disperso (attraverso un suo indumento) e, dopo averlo memorizzato segue, a comando dato, la traccia effettuando il ritrovamento.

Persone sepolte sotto le macerie
A seguito di calamità naturali o diversamente provocate (terremoti, frane, crolli, smottamenti) l’intervento dei soccorsi cinofili diventa necessario in quanto l’esperienza maturata ha dimostrato che le potenzialità di una unità cinofila ben addestrata superano quelle dei più sofisticati strumenti tecnologici.
A differenza della precedente specializzazione il cane non deve selezionare l’odore del singolo ma segnalare la presenza di qualsiasi individuo sepolto. L’addestramento avviene in aree appositamente predisposte con nascondigli, cunicoli e macerie che, con vari livelli di difficoltà, consentono di portare il cane ad una condizione ottimale di preparazione.

Entrambe le discipline presuppongono una perfetta simbiosi fra il conduttore e il proprio cane quale obiettivo finale di un intenso lavoro di preparazione nelle tecniche di obbedienza, condotta e palestra.

E non solo cani.
Al nostro gruppo aderiscono anche volontari che pur non avendo un cane da addestrare sono impegnati nelle emergenze di protezione civile con attività logistiche o di coordinamento.

Ci sono tre modi per iscriversi al nostro gruppo ed aiutare il nostro operato di volontari:

– gruppo simpatizzanti (sostenitore), per coltivare insieme a noi la passione per la cinofilia e per poter crescere insieme al tuo cane;
– socio sostenitore, che con le sue donazioni riesce a portare avanti i nostri progetti;
– socio ordinario operativo, questo è l’impegno più grande, non solo porterai avanti l’imprescindibile binomio uomo – cane, ma potrai partecipare attivamente al mondo della protezione civile impegnandoti personalmente come unità cinofila o logistico nell’aiuto concreto in caso di emergenza.

I componenti de “I lupi” dal 1976 ad oggi si sono costantemente auto-finanziati ed il loro servizio è completamente gratuito.
Dal 1991 aderiamo al coordinamento del volontariato di Parma partecipando a tutte le sue attività.

“I lupi” in Italia:

I LUPI di Parma
I LUPI del Brenta
I LUPI delle Serre cosentine
I LUPI del Salento
I LUPI di Alba
I LUPI di Piacenza
I LUPI del Trasimeno
I LUPI della Valle Insubrica
I LUPI della Toscana

Per informazioni:

I lupi
Via Provinciale 43
43010 Arola di Pilastro (PR)
tel. 328 9431639 (segreteria)
email: ilupi_pr@yahoo.it